Covid, decessi in calo nel Lazio. Zero morti in Ciociaria

IL BOLLETTINO – Diminuiscono i casi sia a livello regionale che provinciale. D’Amato: “Rispetto al giovedì della scorsa settimana registriamo 513 casi positivi in meno”

Si è appena conclusa alla presenza dell’assessore alla Sanità e l’Integrazione Sociosanitaria della Regione Lazio Alessio D’Amato l’odierna videoconferenza della task-force regionale per il COVID-19 con i direttori generali delle Asl e Aziende ospedaliere, Policlinici universitari e l’ospedale Pediatrico Bambino Gesù.

“Oggi su oltre 12 mila tamponi nel Lazio (-47) e quasi 14 mila antigenici per un totale di oltre 26 mila test, si registrano 1.303 casi positivi (+22), 36 i decessi (-25) e +1.771 i guariti. Aumentano i casi, mentre diminuiscono i decessi, i ricoveri e le terapie intensive. Il rapporto tra positivi e tamponi è a 10%, ma se consideriamo anche gli antigenici la percentuale scende a 4%. I casi a Roma città tornano a quota 600. Rispetto al giovedì della scorsa settimana – dice l’assessore alla Sanità del Lazio Alessio D’Amato – registriamo un calo di 513 casi. Prevediamo un valore RT in calo di nuovo sotto a 1 e una riduzione del tasso di occupazione dei posti di terapia intensiva e di area medica per pazienti COVID”.

Nelle province si registrano 305 casi e sono sette i decessi nelle ultime 24h. Nella Asl di Latina sono 167 i nuovi casi e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Si registrano cinque decessi di 52, 79, 82, 84 e 90 anni con patologie. Nella Asl di Frosinone si registrano 69 nuovi casi su 979 tamponi effettuati e si tratta di casi isolati a domicilio, contatti di un caso già noto o con link familiare. In Ciociaria si registrano inoltre82 guariti. Zero i decessi.