Covid, oltre duecento casi in Ciociaria. Un morto a Cassino

IL BOLLETTINO – La città martire ancora in testa alla classifica della provincia di Frosinone con 25 positivi. I contagi aumentano anche nel Lazio: oggi se ne registrano 1.333 D’Amato: “Sono arrivate oggi presso i 20 hub regionali tutte le 41 scatole del vaccino anti Covid pari a 7.995 fiale e 47.970 dosi di vaccino”

La città di Cassino è ancora in testa alla classifica della Asl di Frosinone per quel che concerne il numero di contagi: oggi se ne contano 25. In tutta la Ciociaria sono 209, su 1140 tamponi effettuati. Aumentano, però, anche i negativizzati: oggi i guariti sono 236. Si registrano due morti. In riferimento ai decessi la Asl comunica che si tratta di un uomo di 91 anni residente a Cassino e una donna di 93 anni residente a Gaeta.

Pochi minuti fa l’assessore regionale alla Sanità Alessio D’Amato ha reso noto anche i dati del bollettino regionale: oggi su oltre 13 mila tamponi nel Lazio si registrano 1.333 casi positivi (+115), 66 i decessi (+12) e +1.489 i guariti. Aumentano i casi, i tamponi e i decessi, mentre diminuiscono i ricoveri e le terapie intensive. Il rapporto tra positivi e tamponi è al 9%. I casi a Roma città tornano sopra quota 500. “Sono arrivate oggi presso i 20 hub regionali tutte le 41 scatole del vaccino anti Covid pari a 7.995 fiale e 47.970 dosi di vaccino. La vaccinazione – dice l’assessore D’Amato – è partita subito secondo le modalità organizzative del piano regionale. Al momento della prima somministrazione viene prenotata anche la successiva dose di richiamo”.