Covid, il Lazio scende sotto quota mille casi su tredicimila tamponi

IL BOLLETTINO – Pronto il piano vaccini regionale: potenziale di 1 milione di somministrazioni al mese. La stima del valore RT è in calo e torna sotto 1

Si è appena conclusa alla presenza dell’assessore alla Sanità e l’Integrazione Sociosanitaria della Regione Lazio Alessio D’Amato l’odierna videoconferenza della task-force regionale per il COVID-19 con i direttori generali delle Asl e Aziende ospedaliere, Policlinici universitari e l’ospedale Pediatrico Bambino Gesù. Oggi su quasi 13 mila tamponi nel Lazio (-90) si registrano 946 casi positivi (-342), 44 i decessi (-12) e +1.149 i guariti.

Diminuiscono i decessi e i casi dopo due mesi tornano sotto quota mille. Aumentano i ricoveri, ma scendono le terapie intensive. Il rapporto tra positivi e tamponi è a 7%. I casi a Roma città scendono sotto quota 400. Continua il lieve calo del tasso di occupazione dei posti letto di area medica e intensiva.

Nelle province si registrano 305 casi e sono tredici i decessi nelle ultime 24h. Nella Asl di Latina sono 120 i nuovi casi e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Si registrano quattro decessi di 75, 79, 81 e 82 anni con patologie. Nella Asl di Frosinone si registrano 96 nuovi casi e si tratta di casi isolati a domicilio, contatti di un caso già noto o con link familiare. Si registrano quattro decessi di 69, 74, 80 e 86 anni con patologie. Nella Asl di Viterbo si registrano 63 nuovi casi e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Si registrano due decessi di 72 e 73 anni con patologie. Nella Asl di Rieti si registrano 26 casi e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Si registrano tre decessi di 85, 92 e 95 anni con patologie” commenta l’Assessore alla Sanità della Regione Lazio, Alessio D’Amato.