Periferie e qualità dell’aria. La Lega viaggia in ordine sparso

CASSINO – Il consigliere Evangelista scrive al sindaco in merito all’inquinamento. Nelle stesse ore il giovane attivista Maraone avvia una petizione per la messa in sicurezza di via Appia. Cose che succedono quando esiste solo il logo, ma non il partito. E ognuno gioca la sua partita individuale

Tutto in poche ore. Nel primo pomeriggio il capogruppo della Lega in Consiglio comunale Franco Evangelista ha presentato una interrogazione al sindaco di Cassino Enzo Salera in merito alle criticità inerenti la qualità dell’aria. Nelle stesse ore l’attivista Antonio Maraone ha bacchettato il primo cittadino per la scarsa attenzione alle periferie ed ha annunciato una petizione per la messa in sicurezza di via Appia. Ma non si tratta di una manovra di accerchiamento per mettere in difficoltà il sindaco. Non c’è nessuna strategia, alla base. Il capogruppo del Carroccio e il giovane attivista della Lega non hanno concordato nulla anche perchè, probabilmente, non hanno neanche memorizzati i rispettivi recapiti sul loro smartphone. E non hanno mai discusso di temi politici e amministrativi inerenti la città di Cassino perchè la Lega, a Cassino, è presente solo con il logo. Ma non è un partito strutturato e organizzato con una segreteria a coordinare il tutto. Ed ecco quindi il cortocircuito.

QUESTIONE INQUINAMENTO

Il capogruppo della Lega Franco Evangelista alle 15.36 di oggi ha dunque inviato la Pec con l’interrogazione al sindaco di Cassino per sapere “se questa amministrazione vuole provare ad emettere i provvedimenti di totale chiusura del traffico veicolare al fine di utilizzare solo biciclette e monopattini elettrici; osa questa amministrazione intende attivare, o eventualmente già attivato, per mettere sotto controllo le emissioni nocive del Termocombustore sia nell’aria che nel sottosuolo, Considerando che il sindaco è la massima autorità deputata alla garanzia e tutela della salute dei cittadini”.

PERIFERIE E MANUTENZIONE

Passa meno di un’ora, ed ecco che alle 16.26 arriva un’altra nota da parte della Lega di Cassino. Il giovane attivista Antonio Maraone evidenzia: “Il sindaco a Cassino sta facendo un bell’ albero con lucine e palline… ma il presepe dov’ è? Delle periferie chi se ne sta occupando? Prendiamo solo ad esempio la famosa via Appia. Tale arteria vessa in un completo stato di abbandono, il manto stradale completamente danneggiato, segnaletica orizzontale inesistente cosa che in questo periodo caratterizzato dalla nebbia crea una situazione di pericolo per gli automobilisti che la percorrono, scarsa illuminazione con tratti completamente al buio, ma a tutto ciò si aggiungono due punti di alta criticità e pericolo poichè percorrendola da Cassino in direzione dell’incrocio con la strada regionale Valle del Garigliano, in corrispondenza di due ponti il lato destro della carreggiata”.

Quindi Maraone conclude e annuncia: “Come esponente della Lega chiedo al Sindaco di Cassino di scrivere immediatamente agli organi competenti e inoltre inizieró una raccolta firme per chiedere della messa in sicurezza della strada provinciale 81. La Lega non fa solo polemica ma cerca anche soluzioni”. Dopo aver letto questo articolo, venuto a conoscenza della notizia, se vorrà, anche il consigliere Evangelista potrà firmare!