Adotti un randagio? Risparmi sulla tassa dei rifiuti!

CASSINO – La proposta arriva da Luca Quagliozzi di Gioventù Nazionale. Ecco in cosa consiste nel dettaglio

Riduzione del 35% della TARI per chi adotta un randagio. La proposta è stata protocollata al Comune di Cassino da Luca Quagliozzi, in qualità di presidente del movimento giovanile “Gioventù Nazionale Cassino”.

Spiega il presidente del sodalizio: “Premesso che nel territorio di Cassino, soprattutto in periferia, il fenomeno del randagismo ha assunto dimensioni rilevanti , turbando la quiete, e talvolta mettendo a rischio l’incolumità del cittadino.

Che il comune spende circa 3,5€ al giorno per ogni cane accudito nel rifugio di via Agnone Che il diritto alla vita dei cani è tutelato dalla legge 14.08.1991 n. 281 e dalle rilevanti disposizioni regionali che prevedono una serie di misure per contenere il fenomeno del randagismo, con la presente chiediamo di promuovere le adozioni dei cani randagi, catturati o abbandonati sul territorio comunale, custoditi dal rifugio municipale o da qualsiasi associazione operante sul territorio, attraverso una riduzione del 35% dell’imposta Tari, ovvero la tassa sui rifiuti”