“Subito le luminarie e i buoni sconto, rendiamo viva Cassino: solo così possiamo competere con Amazon”

IL PUNTO – Gli esercenti fanno i conti con la crisi e in vista del Natale rivolgono un appello ai cittadini: “Spendete nei negozi della vostra città, non mortificate ancor di più i nostri incassi a favore dei giganti del web”. Ecco le proposte di Coletta e Fontana

“Il Comune renda la città più viva durante le festività natalizie e i cittadini scelgano i negozi di Cassino per aiutare il commercio della città”. Questo è l’appello che giunge da alcuni esercenti del centro in vista delle festività natalizie. Spiega lo “storico” commerciante del centro ed esponente di Confimprese Maurizio Coletta: “La situazione non è grave ma è difficilissima da superare senza aiuti  da parte dello Stato.  Non è possibile più andare avanti in questa maniera. I costi che le attività hanno sono molteplici: affitti, Enel, Telecom, consulenti del lavoro, studi commercialisti, assicurazioni, stipendi connesse, contributi.  Dove si va senza alcun aiuto?”

Spiega Coletta: “C’è in atto lo sterminio delle aziende medio piccole. L’indotto è fermo, le regioni sono chiuse, gli incassi sono ridicoli. Regna l’incertezza, c’è paura e la gente non esce. Occorrerebbe entusiasmo, voglia di fare”. Ecco quindi la proposta: “Anche in prossimità del Natale bisogna fare subito  le luminarie e rendere festosa la città, invogliare ad acquistare in città con le attività presenti, anche formalizzando con un “buono regalo”. 

Il mercato di Amazon finisce di rovinare l’economia vera e quella reale come annunciato da da esperti di economia come Cottarelli e Draghi. Forza Cassino, acquistate nei vostri negozi!” è dunque l’auspicio di Coletta. Che poi dice: “Se proprio è necessario un lockdown, meglio chiudere subito. Prima che sia troppo tardi e rischiamo di fatturare zero”

Gli fa eco Salvatore Fontana, che dice: “Anticipiamo Amazon! Quest’anno per i regali di Natale spenderemo a Cassino magari anche in cosiddetti buoni acquisto o pasti da utilizzare entro il I semestre 2021. Investiamo nella nostra città ed aiutiamo i nostri commercianti e ristoratori”.