Covid, la Ciociaria torna sopra i 300 casi. Oltre 2.600 nel Lazio

IL BOLLETTINO – Numeri ancora allarmanti per la provincia di Frosinone dove si registra anche un decesso. Il sindaco di Cassino comunica che domenica non si terrà il mercatino dell’antiquariato. L’opposizione: “Va sospeso anche quello settimanale di sabato”

Oggi, nel Lazio, sul oltre 29.000 tamponi si registarno 2.685 casi positivi, più 207 rispetto a ieri. Aumentano anche i morti: ieri erano 38, oggi 49. Il rapporto tra positivi e tamponi è sempre stabile intorno al 9%. Nelle province si registrano 842 casi e sono tredici i decessi nelle ultime 24h.

Nella Asl di Latina sono 122 i nuovi casi e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Si registrano sette decessi di 63, 64, 64, 82, 87, 89 e 91 anni con patologie. Nella Asl di Frosinone si registrano 305 nuovi casi e si tratta di casi isolati a domicilio, contatti di un caso già noto o con link familiare. Si registra un decesso di 83 anni con patologie.

IL CASO CASSINO

Alla luce di questi numeri il sindaco di Cassino Enzo Salera ha annunciato che il mercatino dell’antiquariato che si tiene la terza domenica di ogni mese, il 15 novembre non si svolgerà.

L’opposizione consiliare va oltre e con i consiglieri comunali Giuseppe Golini Petrarcone e Salvatore Fontana dice: “Tenendo conto conto delle dichiarazioni rilasciate alla stampa nella giornata di ieri dal sindaco di Cassino Enzo Salera che ha invitato i cittadini ad uscire solo se necessario; tenendo conto dell’apertura di un reparto covid presso il Centro Riabilitativo San Raffaele di Cassino; lla luce anche delle ultime disposizioni concordate con gli esercenti riguardo la chiusura del centro ed alla luce dei dati forniti dall’Asl che sottolineano quanto sia alto il picco di contagiati nella città di Cassino, chiediamo al Presidente del Consiglio Comunale Barbara Di Rollo e dal sindaco di Cassino Enzo Salera l’immediata sospensione del mercato settimanale che diventa fonte di assembramenti.

La carenza di personale della polizia locale può influire sul controllo e la vigilanza del flusso di visitatori nel centro cittadino oggetto del mercato”.