Risulta positiva al tampone ma va a casa di un parente: intervengono i carabinieri

CASSINATE – La donna, in isolamento nella sua abitazione a Piedimonte San Germano dove è domiciliata, è andata nel suo comune di residenza senza giustificato motivo

I carabinieri della stazione di Sant’Elia Fiumerapido, a conclusione di accertamenti hanno denunciato una donna residente in paese per l’inosservanza dei  provvedimenti tesi al contrasto della diffusione dell’epidemia del Covid-19.

Si tratta di una 26enne residente a Sant’Elia Fiumerapido ma domiciliata a Piedimonte San Germano.  Dagli accertamenti svolti è emerso che la signora il 31 ottobre scorso veniva sottoposta a tampone presso il drive-in dell’ASL di Cassino.

Essendo risultata positiva al test è dunque stata messa in isolamento con sorveglianza attiva presso l’abitazione in Piedimonte San Germano dove la donna è domiciliata. Ma la giovane, senza un giustificato motivo, si è allontanata per recarsi presso l’abitazione di un altro familiare situata nel Comune di Sant’Elia Fiumerapido.