E alla fine quel giorno arrivò: un milione di contagi

CRONACA – Con i 32.961 positivi odierni, la conta dei casi a livello nazionale diventa a “sei zeri” e il rapporto tra tamponi e positivi è al 14.7%. Soglia che nel Lazio scende al 9,3% ma la regione è tra le prime 5 in Italia per numero di decessi. L’appello del sindaco di Cassino: “Non uscite di casa”. Ecco nel dettaglio i numeri di oggi della Ciociaria

I contagi della giornata odierna

In Italia, dall’inizio dell’epidemia di coronavirus almeno 1.028.424 persone (+32.961 rispetto a ieri, +3,3%; ieri +35.098) hanno contratto il virus Sars-CoV-2. Di queste, 42.953 sono decedute (+623, +1,5%; ieri +580) e 372.113 sono state dimesse (+9.090, +2,5%; ieri +17.734). Attualmente i soggetti positivi dei quali si ha certezza sono 613.358 (+23.248, +3,9%; ieri +16.776) e sono visibili nella quinta colonna da destra della tabella in alto.

Superata la soglia di un milione di casi totali (attuali positivi, guariti e decessi dall’inizio dell’epidemia): sono 1.028.424. L’Italia è “tra i 5 Paesi con record di nuovi positivi nella scorsa settimana”, ha spiegato l’Oms nel report settimanale: si tratta di un drammatico primato condiviso con Stati Uniti, Francia, India e Regno Unito. E per numero di decessi il nostro Paese è il sesto nel mondo, davanti alla Francia e dietro alla Gran Bretagna. Anche oggi aumentano le vittime: per vedere un numero paragonabile di morti bisogna andare indietro al 6 aprile (erano 636). Nessuna Regione è a zero decessi, mentre quelle con più morti sono: Lombardia (+152), Piemonte (+84), Toscana (+53), Veneto (+46), Lazio (+38) ed Emilia-Romagna (+31). In basso il dettaglio.

LA SITUAZIONE NEL LAZIO

A livello nazionale la media tra tamponi effettuati e positivi è del 15% circa, per la precisione 14,7%. Nel Lazio si assesta oggi al 9,3% (ieri era 8,8%). Vediamo nel dettaglio: oggi su oltre 26.000 tamponi (meno 2.767 rispetti a ieri) si registrano 2.479 casi positivi ( meno 129), aumentano i guariti, sono 447 (+190), ma salgono anche i decessi, sono 38 (+2), e le terapie intensive invece calano: sono 255 (- 2). Nelle province si registrano 734 casi e sono otto i decessi nelle ultime 24h. Nella Asl di Latina sono 121 i nuovi casi e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Si registra un decesso di 73 anni con patologie. Nella Asl di Frosinone si registrano 275 nuovi casi e si tratta di casi isolati a domicilio, contatti di un caso già noto o con link familiare. Oggi nessun decesso in Ciociaria dopo i 10 morti che si sono registrati nelle ultime 48 ore.

Il sindaco di Cassino Enzo Salera ha rivolto un accorato appello alla cittadinanza: “Non uscite di casa. Restate il più possibile nelle vostre abitazioni, uscite solo per cose urgenti, e sempre con la massima prudenza”