D’Amato: “Non contano i colori delle fasce, ora bisogna raffreddare la curva”

REGIONE – Nell’attesa della conferenza di Speranza, parla l’assessore regionale alla Sanità: oggi nel Lazio oltre 2.300 casi su circa 26.000 tamponi, il rapporto tra positivi e test è al 9%. In Ciociaria 276 nuovi contagi. E da oggi la Asl di Frosinone ha un nuovo direttore generale: è la dottoressa Pierpaola D’Alessandro

Nicola Zingaretti e Alessio D’Amato

Ancora sopra quota 2.000 i casi di positività registrati oggi nella regione Lazio. Su 26.000 tamponi circa (1.131 in più rispetto a ieri) si registrano 2.432 casi (+223 rispetto a ieri), 34 decessi (13 in più rispetto a ieri) e 144 guariti (98 in meno rispetto a ieri). Il rapporto tra tamponi e positivi si attesta dunque intorno al 9%. “Aldilà dei colori delle fasce quello che conta è mantenere alta l’attenzione e raffreddare la curva. E’ ancora una fase tutta in salita e sarà lunga” dice l’assessore alla sanità Alessio D’Amato.

Nelle province si registrano 706 casi e sono undici i decessi nelle ultime 24h. Nella Asl di Latina sono 146 i nuovi casi e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Si registrano quattro decessi di 75, 77, 83 e 94 anni con patologie. Nella Asl di Frosinone si registrano 276 nuovi casi e si tratta di casi isolati a domicilio, contatti di un caso già noto o con link familiare. Si registrano tre decessi di 80, 84 e 90 anni con patologie. E per la Asl di Frosinone è arrivata oggi l’ufficialità del nuovo Dg: “Da oggi sono due donne alla guida della Asl di Frosinone e della Asl di Viterbo rispettivamente si tratta della dottoressa Pierpaola D’Alessandro, attuale direttore amministrativo di Frosinone e per Viterbo c’è la riconferma dell’attuale Direttore generale la dottoressa Daniela Donetti. Desidero ringraziare la dottoressa Patrizia Magrini che ha svolto in questi mesi l’incarico di Commissario della Asl di Frosinone con un impegno costante, impegno che continuerà a garantire nell’ambito del Servizio sanitario regionale” dice l’assessore D’Amato.