Covid, dopo una settimana il Lazio torna sotto i 2.000 casi. Scuola, ipotesi chiusura

REGIONE – Il virus dà una leggera tregua, ma diminuisce anche il numero dei tamponi. In Ciociaria dopo il boom di ieri con 400 positivi, oggi il conto si ferma a 87. Zingaretti: “Un mese di ‘dad’ può salvare l’anno scolastico”. E arriva un bando da 3 milioni per potenziare la connessione internet

La regione Lazio torna a scendere sotto quota 2.000. Nelle ultime 24 ore, su circa 20.000 tamponi (3.368 in meno rispetto a ieri) si registrano 1.859 casi positivi (492 in meno rispetto a ieri), 23 decessi e 159 guariti. Il rapporto tra positivi e tamponi si attesta intorno al 9%. “E’ ancora presto per capire la stabilità della curva” dice l’assessore alla Sanità Alessio D’Amato.

Dati più incoraggianti anche per il nostro territorio, dopo che ieri la Ciociaria aveva sfiorato i 400 casi. Nel bollettino diramato dalla regione Lazio si legge: “Nelle province si registrano 534 casi e sono dieci i decessi nelle ultime 24h. Nella Asl di Latina sono 161 i nuovi casi e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Si registrano due decessi di 73 e 85 anni con patologie. Nella Asl di Frosinone si registrano 87 nuovi casi e si tratta di casi isolati a domicilio, contatti di un caso già noto o con link familiare. Si registra un decesso di 72 anni con patologie.

Intanto qualche novità potrebbe riguardare anche le scuole del Lazio. Ieri il governatore Zingaretti intervistato da Lucia Annunziata ha precisato: “Stiamo tutti lavorando per evitare la misura estrema del lockdown, ma per farlo bisogna rispettare le regole”. Quindi ha aggiunto: “Dobbiamo salvaguardare le scuole – ha aggiunto il governatore – soprattutto le elementari e le medie, ma credo che fare la didattica a distanza per un mese possa salvare l’anno scolastico, come chiudere un teatro per un mese può salvare la stagione.

I casi positivi nelle scuole della Regione, aggiornati al 30 ottobre, sono stati 3700. Tra questi gli studenti sono risultati essere 3007 e 693 invece sono i contagiati del personale scolastico. Nel Lazio le scuole con focolaio sono 138 e ben 11 sono quelle che le ASL hanno temporaneamente chiuso per consentire le necessarie misure di sanificazione. Uno scenario che merita dunque una riflessione. E probabilmente non è un caso – riporta Roma Today – che il 31 ottobre, all’indomani del picco di casi positivi registrati nel Lazio, il governatore Zingaretti abbia deciso di annunciare lo stanziamento di tre milioni di euro per le scuole della Regione. 

“Il bando sarà  pubblicato entro la fine della prossima settimana – ha fatto sapere il governatore del Lazio – e servirà a potenziare la connessione internet delle scuole di secondo grado e degli istituti formativi e per l’acquisto di dispositivi mobili e abbonamenti per gli studenti”.