Consorzio di bonfica, sindacati sulle barricate

ECONOMIA – Il monito delle organizzazioni: ” Dopo la Stabilizzazione a full time dei 23 lavoratori a Cassino adesso è il momento di dare dignità anche ai lavoratori di Sora”

Dopo la sigla dell’accordo Sindacale che ha ratificato la stabilizzazione dell’organico attraverso la trasformazione di 23 contratti di lavoro da part time a full time nel Consorzio di Bonifica Valle del Liri, si è passati nei giorni scorsi alla trasformazione dei contratti. E’ ormai da tempo che le segreterie territoriali di FAI CISL FLAI CGIL FILBI UIL hanno intrapreso questo percorso che ha portato al riconoscimento del rapporto di lavoro a tempo pieno per questi lavoratori.


“Tenuto conto che la Legge Regionale di riordino dei Consorzi di bonifica prevede per il futuro la costituzione di un unico consorzio nella provincia di Frosinone, dichiara Stefano Morea Segretario della FLAI CGIL, ci aspettiamo ora da parte del nuovo Commissario straordinario, Dott.ssa Stefania Ruffo, la stessa attenzione nei confronti dei quattro (4) lavoratori part-time in forza al Consorzio di bonifica Conca di Sora. Sarebbe infatti incomprensibile per quelle famiglie non vedersi riconosciuto lo stesso trattamento. Inoltre ciò andrebbe a favore anche del lavoro di salvaguardia e presidio del territorio in un’ottica di miglioramento dei servizi resi all’utenza.


Siamo sicuri che la Dott.ssa Ruffo, come già dichiarato, in prospettiva e nel rafforzamento ancor di più il lavoro dei “manutentori del territorio” accetterà la proposta delle OO.SS. procedendo anche alla trasformazione dei contratti dei Quattro dipendenti della Conca di Sora”.