Appalto lampadine led, l’ira di Zambardi: “C’è poca trasparenza”

CERVARO – Il consigliere di opposizione a testa bassa contro il sindaco Marrocco: “Nella determina non sono specificati i documenti che comprovano che la Società Led Project Srl ha presentato l’offerta più vantaggiosa”

“A Cervaro sono state sostituite sul Corso della Repubblica e nella Piazza, senza gara e con una semplice determinazione n.24 lampadine a led per il costo di circa €3.000,00. Con quale motivazione? Che sussisteva un’urgenza. E quando si è determinata questa urgenza? Non si sa”.

A parlare è il consigliere di opposizione del comune di Cervaro, avvocato Otello Zambardi, che cita la determina, dov’è scritto: “L’appalto per la sostituzione delle luci è stato affidato direttamente alla società Led Project Srl in seguito ad un’indagine di mercato per prodotti corrispondenti alle esigenze dell’amministrazione in termini di prezzi/qualità”.

Quindi il consigliere evidenzia: “Dopo aver richiesto ufficialmente al Sindaco di poter visionare i documenti allegati a detta determina, nulla mi è stato consegnato. Mi chiedo, dove sono i documenti dell’indagine di mercato per i prodotti corrispondenti? Dove sono i documenti che comprovano che la Società Led Project Srl ha presentato l’offerta più vantaggiosa, “che si è dimostrata più conveniente”? Più conveniente nei confronti di chi? La scelta è stata fatta per tipo, per qualità, per prestazioni tra diverse marche di lampadine? Nulla di tutto ciò emerge nella scelta della ditta fornitrice da parte del Sindaco.

Mi auguro che sia stato fatto tutto a norma di legge nel rispetto delle linee guida ANAC secondo cui è necessaria la produzione di una serie di documenti da parte della società fornitrice. Saranno stati esibiti? Non si sa. Nella determina nulla è menzionato”.