Ricettazione, denunciato un operaio dell’indotto Fca

CRONACA – Un dirigente della logistica dello stabilimento Fca di Piedimonte San Germano a settembre aveva presentato denuncia di furto di cerchi in lega e pneumatici dalle linee di montaggio. I carabinieri hanno fermato un 42enne del Cassinate e la sua auto è stata sequestrata

I Carabinieri della Stazione di Piedimonte San Germano, in collaborazione con i militari della Stazione di Sant’Apollinare, a conclusione di un’attività di indagine congiunta hanno denunciato un 42enne del cassinate, operaio presso una società della zona industriale facente parte dell’indotto Fiat, perché responsabile del reato di “ricettazione”.

Gli accertamenti sono partiti a seguito della denuncia di furto presentata da un dirigente della logistica dello Stabilimento FCA di Piedimonte San Germano, circa l’ammanco, scoperto lo scorso mese di settembre, di quattro cerchi in lega, completi di pneumatici, dalle linee di montaggio dello stesso Stabilimento.

I carabinieri, mediante una intensa quanto speditiva attività info – investigativa, hanno identificato quale possibile autore del reato l’operaio 42enne del Cassinate, appurando successivamente, mediante controllo di polizia eseguito sull’autovettura di proprietà dello stesso, che vi erano stati montati gli stessi cerchi in lega e pneumaticiper dimensioni e modello, oggetto di furto.

Poiché il denunciato non è stato in grado di fornire riscontri sulla legittima provenienza del suddetto materiale, nonché della marmitta ed i pannelli interni dell’auto, quest’ultima veniva sottoposta a sequestro penale per ulteriori verifiche.