Superstrada a 4 corsie e direttrice Tirreno-Adriatica: la ripartenza del territorio è targata “Recovery fund”

ECONOMIA – Oggi la prima riunione in videoconferenza per programmare i progetti da mettere in campo nella regione Lazio quando arriveranno i fondi dall’Europa. Il settore automotive resta la priorità, ma i progetti sono ambiziosi: Salera insiste sul collegamento ferroviario leggero Gaeta-Cassino e sull’economia circolare. Presto il tavolo tecnico

Il sindaco Enzo Salera durante la video conferenza con la Regione

L’occasione del rilancio si chiama “Recovery fund”. Con i fondi stanziati dall’Europa per il nostro Paese si iniziano a studiare le strategie per potenziare i territori. La regione Lazio si sta già muovendo in questa direzione e oggi si è tenuta una riunione in videoconferenza alla quale hanno partecipato: il presidente del consiglio regionale del Lazio Mauro Buschini; i sindaci di Cassino e Piedimonte San Germano Enzo Salera e Gioacchino Ferdinandi; il presidente del Cosilam marco Delle Cese  i rappresentanti di Unindustria e del mondo sindacale. 

Con i sindacati si è discusso soprattutto di quali progetti mettere in campo per sostenere concretamente il settore dell’automotive ovvero lo stabilimento Fca e tutte le fabbriche dell’indotto. Ma tanti sono stati i progetti messi in campo oggi, in quello che è stato un primo incontro interlocutorio, seguirà nelle prossime settimane un tavolo tecnico.

Il sindaco di Cassino Enzo Salera oltre a ribadire l’importanza di dare un concreto sostegno all’automotive, motore del territorio del Cassinate, è tornato a chiedere l’ipotesi già ventilata nel passato: ovvero quella di creare un collegamento ferroviario dal porto di Gaeta alla città di Cassino. E a proposito di collegamenti, la vera rivoluzione che la Regione intende mettere in campo con i fondi del Recovery fund è la seguente: il collegamento del corridoio trasversale Tirreno-Adriatico con il potenziamento della superstrada Cassino-Sora-Formia che sarà potenziata con ben quattro corsie.

Infine sempre il sindaco Enzo Salera ha acceso i riflettori anche sulla cosiddetta “economia circolare” sull’esempio di quello che sta facendo la SaxaGres chiedendo alla Regione che nel primo tavolo tecnico vengano si ragioni anche su queste misure. Intanto l’urgenza è concentrata su Fca: già nelle prossime settimane potrebbero esserci novità importanti. Poi pian piano saranno sviluppati gli altri progetti. Mentre da un lato si affronta l’emergenza, si prova al contempo a disegnare il territorio del posto-Covid.