“Santa Scolastica, chiude Pneumologia”. Macciocchi: “Non è vero”

SANITA’ – L’ex consigliere comunale Carmine Di Mambro in una diretta Fb lancia l’allarme sul depotenziamento dell’ospedale di Cassino. Il direttore del reparto: “Restano tutte le attività ambulatoriali, è un parziale trasferimento del personale a Frosinone dovuto all’emergenza Covid”

Carmine Di Mambro durante la sua diretta

L’allarme lo ha lanciato l’ex consigliere comunale Carmine Di Mambro. Una diretta facebook fuori l’ospedale di Cassino per informare la cittadinanza che il reparto di pneumologia di Cassino a breve verrà chiuso e quindi difatti il Santa Scolastica depotenziato. Spiega Di Mambro: “Da fonti certe e attendibili siamo venuti a sapere che dalla prossima settimana il reparto di pneumatologia di Cassino dalla prossima settimana verrà tolto, spostato da Cassino e trasferito allo “Spaziani” di Frosinone. In un momento storico importante come quello che stiamo attraversando, con una pandemia in corso, un reparto così importante era giusto potenziarlo e non toglierlo”.

Quindi l’appello al primo cittadino Enzo Salera e agli altri sindaci del territorio affinchè si attivino con la Asl e con la Regione. “Purtroppo – dice – io avevo già lanciato l’allarme qualche mese fa ma subito mi si disse che non era vero. Invece avevo ragione. Adesso, dice, bisogna sbattere i pugni affinchè questo non succeda altrimenti questo ospedale diventa una scatola vuota. Anzi questo ospedale deve essere potenziato, nel più breve tempo possibile. Se ci sono interessi economici dietro non mi interessa. Io so cosa significa aver bisogno della sanità pubblica”.

Bisogna quindi che i sindaci facciano le barricate? Da che giorno precisamente il reparto chiuderà? Lo abbiamo chiesto al direttore del reparto di Pneumologia dell’ospedale Santa Scolastica di Cassino, il dottor Bruno Macciocchi, che tranquillizza la popolazione e spiega che non ci sarà alcun depotenziamento. Di Mambro allora è impazzito? Si è fidato di fonti poche autorevoli e non ben informate? Macciocchi fa chiarezza: “Non chiude nulla, l’ospedale di Cassino non perderà alcun reparto. Resterà tutta l’attività ambulatoriale e quella endoscopica. Dalla prossima settimana ci sarà solo un parziale e temporaneo trasferimento di alcuni medici allo “Spaziani” di Frosinone, è dettato dall’emergenza Covid in corso. E’ tutto ancora da decidere e stiamo vedendo se riusciamo a mantenere anche i posti di degenza. In ogni caso non chiude nulla, Cassino non perderà il reparto”.