L’accusa dell’opposizione: adesso San Giorgio viaggia a fari spenti

POLITICA – I consiglieri D’Abrosca, Di Cicco e Lucciola chiedono un potenziamento dei servizi di manutenzione e di sicurezza. E tornano ad accusare il sindaco Lavalle di inciuci con il Pd

Antonello D’Abrosca, Luigi Di Cicco e Fabio Lucciola San Giorgio a Liri

”Dopo l’inciucio con il PD San Giorgio a Liri viaggia a fari spenti. “ Questa l’accusa che giunge dai tre consiglieri di opposizione D’Abrosca, Di Cicco e Lucciola. E i fari spenti non sono solamente una metafora. Per quale motivo? Argomentano i consiglieri: “Alcune contrade del nostro paese vengono lasciate al buio, con il conseguente rischio per l’incolumità di pedoni e per la pubblica sicurezza”.

Quindi D’Abrosca, Di Cicco e Lucciola incalzano: “Ci sentiamo di dare voce ai nostri concittadini che stanno patendo innumerevoli disagi e non riconoscono più al primo cittadino quel ruolo di garante della sicurezza pubblica. Il nostro ruolo – dicono i consiglieri – noi non lo abbiamo dimenticato: vivere in sicurezza è il diritto di ogni cittadino. Chiediamo pertanto un potenziamento dei servizi di manutenzione e di sicurezza”.