Lunghe file all’ex Inam, il pressing di Luca Fardelli

CASSINO – Il consigliere comunale scrive al direttore generale della Asl di Frosinone, al direttore del distretto D e al sindaco Enzo Salera

Il consigliere comunale della lista “Bene Comune” Luca Fardelli scrive al direttore generale della Asl di Frosinone, al direttore del distretto D e al sindaco di Cassino Enzo Salera per chiedere di risolvere i problemi all’ex Inam e le lunghe fila che si creano ogni giorno. Spiega il consigliere di opposizione: “Con la presente sottopongo alla vostra attenzione uno dei problemi che quotidianamente si presentano agli utenti che si rivolgono ai servizi sanitari presenti nei locali Ex Inam di Cassino ed in modo particolare alle lunghe file di attesa che si formano, anche a causa delle restrizioni dovute al Covid19. Mi è stato riferito, ed ho potuto constatare personalmente, che gli utenti-pazienti sono costretti a fare lunghe file davanti l’ingresso degli uffici ed ambulatori in una situazione di estremo disagio sostando sul marciapiede ed occupando anche parte della carreggiata stradale”.

Quindi Fardelli evidenzia: “Questa situazione oltre che poco rispettosa degli utenti, in gran parte trattasi di malati cronici, presenta un grave pericolo dovuto all’inevitabile assembramento che si viene a creare per lo spazio ristretto a disposizione. In considerazione di quanto esposto sarebbe opportuno valutare la disponibilità di locali alternativi presso il Santa Scolastica o il De Posis che possano accogliere in modo “decente” e rispettoso gli utenti-pazienti. Si chiede alle signorie in indirizzo – conclude Fardelli – di voler adottare al più presto una soluzione definitiva al problema anche e soprattutto in previsione della imminente stagione invernale che comporterà una sosta prolungata al freddo e sotto le intemperie che sottoporrebbe i malati/utenti ad ulteriori rischi per la salute di pazienti già fragili”.