Covid, ancora un caso nelle scuole del territorio. Oggi in Ciociaria tredici positivi

CRONACA – Lockdown, De Luca in Campania firma l’ordinanza per la chiusura anticipata. Il premier Conte invece esclude altre restrizioni. Regione Lazio: domani partono i test salivari

Ancora un caso di positività al Covid 19 nelle scuole del territorio. A darne comunicazione è il sindaco di Rocca D’Evandro, comune che dista pochi chilometri da Cassino ma ricade nella provincia di Caserta. Il sindaco Emilia Delli Colli rende noto che, in data odierna , “il Dipartimento di Prevenzione e Protezione della Asl ha comunicato che un nostro concittadino è risultato positivo al Covid-19. Nell’immediato è scattato l’isolamento domiciliare per l’intero nucleo familiare e contestualmente, dalle Autorità sanitarie, sono state adottate tutte le misure previste dal protocollo in materia di contenimento del contagio.L’amarezza più grande che provo nel fare questo comunicato è che il caso positivo è un alunno frequentante l’Istituto Comprensivo Alto Casertano. A tal proposito si informa che in sinergia con il Dirigente Scolastico Prof.ssa Reginia Di Zazzo si è provveduto ad attuare le disposizioni previste dal protocollo”. 

Sempre per quel che riguarda la regione Campania il governatore De Luca in giornata ha firmato un’ordinanza che prevede l’obbligo per bar, gelaterie, pasticcerie ed esercizi similari di chiusura dell’attività dalle ore 23 alle ore 6 del giorno successivo da domenica a giovedì e da mezzanotte alle ore 6 del giorno successivo dal venerdì al sabato. Le consegne a domicilio sono consentite senza limiti di orario. La Regione anche ha rinnovato l’obbligo di mascherina obbligatoria nei luoghi all’aperto. 

Un’ordinanza che anticipa il nuovo Dpcm del premier Conte? Sembrerebbe di no perchè nel pomeriggio il presidente del Consiglio incalzato dai cronisti ha spiegato che “Non c’è nessuna intenzione da parte del governo di chiudere ristoranti, bar e locali come si legge su alcune testate, né di anticiparne l’orario di chiusura introducendo di fatto un coprifuoco. ​È chiaro che il contagio continua, ma io posso dire che siamo fiduciosi di tenerlo sotto controllo perché abbiamo un sistema sanitario rafforzato e poi abbiamo elaborato un sistema di monitoraggio molto sofisticato che ci consentirà, laddove necessario, di intervenire in modo mirato e circoscritto. E quindi – ha concluso il presidente del Consiglio – quando io dico che non vedo all’orizzonte un nuovo Lockdown lo dico non con uno spirito di incauto ottimismo”.Per quel che riguarda la provincia di Frosinone oggi sono 13 i nuovi casi, questa inve la situazione a livello regionale illustrata dall’assessore D’Amato: “Su oltre 11 mila tamponi oggi nel Lazio si registrano 248 casi e di questi 105 a Roma, 5 i decessi e 34 i guariti. Forte attenzione sulla provincia di Latina. Oggi vertice per controlli e restrizioni su movida. Domani al via le attività del progetto pilota dei test antigenici con prelievo salivare nelle scuole in collaborazione con l’istituto Spallanzani e l’A.O San Camillo”.