Scuola, gli alunni di Sant’Angelo spostati in via Alfieri. Ciacciarelli al veleno: «Salera non è all’altezza»

CASSINO – Questa mattina una riunione per trovare una nuova sede per i piccoli del terzo circolo: andranno nell’asilo nido comunale. Il consigliere regionale della Lega prende le distanze dal gruppo consiliare e insieme a Paola Carnevale attacca a testa bassa l’amministrazione

Il consigliere regionale della Lega Pasquale Ciacciarelli

Quando al suono della prima campanella dei tre istituti comprensivi mancano ormai poco più di 48 ore, il caos e i disagi sembrano non avere fine per quel che riguarda la città di Cassino, anche perchè la battaglia è divenuta tutta politica. Non a caso a intervenire oggi sul tema è il consigliere regionale della Lega Pasquale Ciacciarelli che prende le distanze dal “suo” consigliere comunale di Cassino Michelina Bevilacqua che aveva invitato a non strumentalizzare la vicenda (LEGGI QUI: Bevilacqua contro Carnevale) e abbraccia invece la battaglia portata avanti dal vice coordinatore provinciale della Lega Paola Carnevale (LEGGI QUI: Carnevale contro Salera e Tamburrini ). Tuona Ciacciarelli: «Sono con Paola Carnevale in difesa degli studenti. L’amministrazione Salera – afferma il consigliere regionale – sta dimostrando di essere poco solerte ed attenta ai bisogni degli alunni, delle loro famiglie e dei dirigenti scolastici. È imperdonabile, infatti, che non si sia trovata una soluzione sulla collocazione delle classi della scuola elementare ‘Pio Di Meo’. La Lega e’ contro lo smembramento. L’amministrazione di Centrosinistra non e’ stata capace di garantire una riapertura in sicurezza. Ci sono molte falle e l’unica certezza e’ il caos in cui ha versato genitori, studenti e presidi. Ancora una volta Salera dimostra di non essere all’altezza, e di condurre Cassino verso una decrescita in ogni ambito, rispetto agli altri centri della provincia».

LA RIUNIONE

Intanto questa mattina nei locali dell’ex circolo anziani di Sant’Angelo in Theodice si sono  la dirigente scolastica del 3°Circolo didattico, Vincenza Simeone, un gruppo di genitori dei bambini e, in rappresentanza del Comune, i consiglieri comunali Daniele Longo e Fausto Salera per esaminare ulteriormente la soluzione provvisoria prospettata per accogliere i bambini della Primaria dal 24 di questo mese sino al termine dei lavori alla struttura centrale della frazione.  Preso atto della volontà dei genitori, in considerazione della ritenuta ristrettezza dei locali di corso Trieste, si è ritenuto opportuno soddisfare la richiesta di ospitare i loro bambini della Primaria nei locali dell’ “Alfieri”, adiacenti a piazza Green sino al completamento dei lavori della struttura scolastica di Sant’Angelo. Ciò è stato possibile perché si sono registrate nella scuola del centro della città diverse rinunce da parte di alcuni genitori a mandare i loro bambini a scuola in questo periodo per timore del Covid. 

«Si tratta di una scelta più valida della precedente, ma sempre temporanea che ora è stato possibile praticare”, hanno detto l’assessore Maria Concetta Tamburrini e i consiglieri Daniele Longo e Fausto Salera. Essi ci hanno tenuto a chiarire che, contrariamente a quanto messo in giro da chi ce la sta mettendo tutta per creare confusione ed allarmismi a fini di mera strumentalizzazione politica, non risulta al vero che i locali della casa canonica e dell’ex centro anziani non siano idonei allo scopo in precedenza prospettato. Sono solo poco spaziosi. Per quanto riguarda gli alunni delle classi elementari, rimane confermato tutto quanto già stabilito. Vale a dire le classi dalla prima alla quarta elementare andranno nell’edificio ristrutturato in contrada “Panaccioni”, le due quinte al Colosseo».