Coreno Ausonio, Costanzo sferza Corte: «Dieci anni di gestione fallimentare»

POLITICA – La lista civica “Coreno Bene Comune” a testa bassa nei confronti dell’ex sindaco. Domenica prossima, 27 settembre, alle 18.30 in piazza Umberto I il comizio del primo cittadino per fare il punto sui primi sedici mesi di attività amministrativa

Il sindaco di Coreno Ausonio Simone Costanzo

Dopo oltre un anno dalla vittoria alle elezioni contro il sindaco uscente Domenico Corte, il primo cittadino di Coreno Ausonio Simone Costanzo continua a tenere accesi i riflettori su quella che è stata la passata amministrazione (Corte è stato alla guida del Comune dal 2009 al 2019). E così, in vista del comizio di domenica 27 settembre in piazza Umberto I alle ore 18.30 per fare il punto sui primi 16 mesi mesi di attività amministrativa, porta alla luce alcune criticità del passato. La lista “Coreno Bene Comune” fa la lista di quella che è stata l’eredità ricevuta, con la quale inevitabilmente dovere fare i conti.

In una nota diramata alla stampa si evidenzia: «Dopo la notifica della Comunicazione di iscrizione ipotecaria per € 56.631,21 riferita alla gestione precedente, la scoperta del DURC irregolare da anni e l’assenza di agibilità dell’Asilo Nido aperta ai bambini da anni, bisoga fare i conti con:  € 75.283,95, oltre interessi vari, per la fornitura di Edison Energia Spa relativa agli anni 2013 e 2014 ( bollette non pagate), richiesti al Comune con atto di citazione;   € 12.000,00  gestiti annualmente nel passato senza aver nominato l’economo comunale che mancava dal 2013 (ora nominato nel rispetto della legge); € 17.213,20 per l’omesso pagamento delle degenze in una Rsa riferite al 2016, 2018 e fino a metà 2019, sfociati in un decreto ingiuntivo notificato al Comune;  € 31.026,56 per l’omesso pagamento delle degenze; € 40.599,73 vantati dal Gestore Idrico per fatture non pagare dal 2007».

E l’elenco non è finito. La nota prosegue: «Il Comune di Coreno non aveva mai nominato i dipendenti comunali Agenti Contabili, abilitati alla riscossione dei vari pagamenti pur svolgendo tale funzione (ora sono stati nominati nel rispetto della legge). È palese – ecco quindi l’affondo degli attuali amministratori – che questa eredità testimonia  10 anni di gestione fallimentare, ma – concludono – non ci arrendiamo e con tanti sforzi e tra mille difficoltà andiamo avanti alacremente lavorando per la nostra comunità, progettando opere pubbliche e migliorando i servizi per tutti i cittadini».

Infine, la lista “Coreno Bene Comune” invita tutta la cittadinanza domenica 27 settembre alle ore 18.30 al comizio che terrà in Piazza Umberto I per rendicontare a tutti la loro attività amministrativa di questi primi 16 mesi di consiliatura.