Scuola senza banchi, l’Itis “Majorana” fa chiarezza sui numeri

CASSINO – Alcune classi sono ancora sprovviste ma la dirigenza dell’Istituto spiega nel dettaglio la situazione attuale, classe per classe: la maggior parte delle aule è servita. E quindi spegne i focolai di polemica

Gli studenti dell’Itis il primo giorno di scuola

Nel Lazio sono ancora migliaia i banchi che mancano agli istituti. A denunciare la situazione era stata nei giorni scorsi l’Ugl (LEGGI QUI Le mascherine non arrivano e ancora mancano i banchi). Inevitabilmente anche alcune scuole di Cassino hanno subito i disagi dovuti alla mancanza dei banchi. E ieri, lunedì 14 settembre, alla riapertura delle scuole la situazione è stata evidente. Oltre ai problemi legati alla viabilità andata in tilt nel complesso della Folcara, alcuni studenti intervistati da LeggoCassino.it hanno evidenziato anche il fatto che le loro aule erano sprovviste di banchi (GUARDA LE NOSTRE VIDEO-INTERVISTE AGLI STUDENTI E LEGGI L’ARTICOLO).

Il preside Merino dell’Itis “Majorana” già qualche giorno prima dell’inizio dell’anno scolastico aveva pubblicamente palesato le difficoltà nel reperire i banchi, tuttavia dopo le polemiche che si sono sollevate nella giornata di ieri dall’istituto Tecnico precisano: «Su 55 aule solo 8 sono sprovviste di banchi. In ogni caso anche gli studenti di queste classi stanno seguendo le lezioni seduti sulle sedie. La Provincia ci ha garantito che entro la fine della settimana i banchi singoli arriveranno quindi dalla prossima settimana la situazione sarà regolare». Un intervento tempestivo quello della scuola per spegnere sul nascere ogni focolaio di polemica che da ieri si è acceso sui social e non solo.