Cervaro, Bonafoni a supporto di Valente. Canale Parola bacchetta chi parla di voto “inutile”

POLITICA – La consigliera regionale in paese per tirare la volata all’unica donna in corsa per la fascia. Marrocco e Maraone continuano il tour con i loro comizi. E un candidato nella compagine di Zambardi affonda i colpi: «Tutte le liste hanno la stessa dignità e meritano rispetto»

La visita a Cervaro del consigliere regionale Marta Bonafoni

A pochi giorni dal voto a Cervaro arriva il supporto di alcuni “big” regionali. Nei giorni scorsi la consigliera regionale Marta Bonafoni è stata in paese per tirare la volata all’unica candidata donna: Simona Valente.  «Ringraziamo la consigliera regionale Marta Bonafoni per essere stata a Cervaro ed aver espresso supporto e vicinanza al nostro Progetto, soprattutto nell’ottica della prima donna candidata a sindaco che potrebbe portare alla città quella visione moderna, empatica e lungimirante di amministra la cosa pubblica. La sua presenza in città – dice Walter Bianchci – è stata anche l’occasione per una passeggiata conoscitiva delle situazioni critiche e di abbandono in cui versa Cervaro ma anche delle enormi potenzialità inespresse. La visita è stata inoltre occasione per portare alla sua attenzione la situazione dell’edilizia scolastica e quella delle strutture sportive presenti sul territorio Grazie all’attenzione della consigliera, e grazie anche al prezioso contributo dell’assessore del Comune di Cassino Danilo Grossi, “Progetto Cervaro” ha aperto ha aperto un importante canale di dialogo e confronto con le istituzioni superiori, per portare le preoccupazioni dei cittadini di Cervaro sui tavoli determinati come quelli della regione Lazio».

Nei prossimi giorni potrebbero arrivare in paese altri big a favore di altri schieramenti. Ennio Marrocco con la sua lista storica continua a macinare comizi grazie anche alla forza di tanti giovani che lo supportano; Massimo Maraone continua a chiedere il confronto pubblico con gli altri candidati ma al momento non è ancora stata fissata una data. Continua incessante anche il tour dell’avvocato Otello Zambardi. E il giovane Matteo Canale Parola, candidato nella lista “Cervaro in Comune” affonda i colpi: «Anche oggi – dice – ho sentito di persone che andrebbero in giro per le case a chiedere di non votare per le liste “Progetto Cervaro” e “Cervaro Città Unica”, in quanto i voti espressi per tali liste sarebbero da considerarsi “voti inutili”. Se si tratta di candidati appartenenti alla mia lista – è l’appello di Canale Parola – vi prego di farmelo sapere, cosicché io possa far pesare la cosa nella prossima riunione. Lʼunico voto inutile è quello che si esercita in favore di un progetto in cui non si crede. Le due liste summenzionate hanno i propri programmi e le proprie personalità. Hanno la stessa dignità delle altre due liste e meritano lo stesso rispetto accordato alle altre due liste.Chi va in giro per le case dovrebbe cercare di convincere chi lo ospita della bontà del suo progetto. Niente di più».